Chi Siamo

Kibu è il primo strumento ideato dal progetto Play for inclusion

Play for Inclusion è un progetto promosso dall’associazione di promozione sociale “Diparipasso”, che si è posto l’obiettivo di mettere la ricerca scientifica a servizio dello sviluppo dei bambini.

La nostra mission è tradurre le evidenze scientifiche in game solution che permettono AD OGNI BAMBINO di apprendere e sviluppare il proprio potenziale al meglio, adattandosi al suo livello di sviluppo.

KIBU è la nostra prima sfida: un videogioco d’avventura che allena la mente di tutti i bambini!

Play for Inclusion

 

Play for inclusion nasce dall’incontro di tre giovani ricercatrici, Caterina Bembich, Marilina Mastrogiuseppe e Francesca Postiglione, che incrociando i propri destini nel proprio percorso di studi, hanno deciso di condividere un sogno: rendere applicate le ricerche nell’ambito delle scienze cognitive, della psicologia dello sviluppo e dell’Educazione in strumenti tecnologici utili per la crescita di ogni bambino.

Siamo partite dalla consapevolezza che ad oggi tutti i bambini si avvicinano prestissimo alla tecnologia. Tuttavia gli stimoli che il bambino riceve attraverso i dispositivi tecnologici non sempre si adattano alle necessità di crescita individuali.

Sappiamo che il numero di ore trascorse davanti a dispositivi quali smartphone e tablet è aumentato vertiginosamente negli ultimi anni. Questa tendenza rende necessario che il tempo che il bambino spende con la tecnologia sia un tempo di qualità e rappresenti nutrimento per la sua crescita.

Per questo abbiamo immaginato un futuro in cui i dispositivi tecnologici possano essere sfruttati come strumenti per favorire la crescita psicologica adattandosi alle esigenze di ogni bambino, inteso come essere unico ed irripetibile.

Da qui nasce l’dea di realizzare KIBU!

admiKiAlChi Siamo